3 MOTIVI PER PRATICARE LO YOGA SU MISURA INDIVIDUALE

 

YOGA SU MISURA: CHE COSA È’?

Ecco le 3 caratteristiche dello Yoga su Misura, una pratica tagliata e cucita intorno a te.

Lo Yoga su Misura non è uno stile di yoga, ma un metodo che permette di utilizzare le varie pratiche dello yoga, tenendo conto delle caratteristiche fisiche, energetiche ed obiettivi/ motivazioni del praticante; per una pratica sicura e realmente adeguata.

Ogni pratica di yoga ha effetti diversi sul corpo e sulla mente, ogni persona è diversa e ogni momento che attraversiamo è diverso. Quindi, più la proposta è calzante, più lo yoga è “su misura” del praticante e più sarà realmente e profondamente riequilibrante.

In mancanza di una approccio adeguato si possono avere effetti opposti a quelli desiderati, generare squilibri più o meno gravi, sia dal punto di vista fisico che energetico.

Inoltre, qualsiasi tipo di disciplina o stile di vita possono essere perfette per una persona e dannose per un’altra, possono andare bene in un certo momento ma non in un altro.

Di seguito i tre motivi principali per i quali è consigliato praticare Yoga Su Misura.

1. RENDERSI CONTO DELLE PROPRIE CARATTERISTICHE FISICHE

Tutti coloro che si avvicinano allo yoga hanno delle limitazioni fisiche, che impediscono di eseguire al meglio le posizioni e gli esercizi.
Infatti, molto spesso ci si confronta con:
Mancanza di flessibilità
Infortuni o interventi subiti
Difetti posturali
Squilibri muscolari
Poca consapevolezza corporea
E’ importante osservare e riconoscere queste limitazioni, le compensazioni che in corpo mette in atto ed avere strumenti per correggerle e procedere in modo sicuro e graduale.
Le limitazioni che tutti abbiamo sono ciò che ci frenano maggiormente dal progredire, ma allo stesso tempo sono quelle che, se trattate con consapevolezza e con un metodo adeguato; ci offrono la più grande opportunità di conoscere noi stessi e superare ciò che ci impedisce di evolvere dal punto di vista fisico, emotivo e mentale.

2. INTERAGIRE CON GLI ELEMENTI  FISIOLOGICI DELLA PERSONA.

Lo yoga ci permette di trovare e mantenere un’eccellente forma fisica, tono, flessibilità, buona postura… ma considerarlo alla stregua di un’attività fisica è riduttivo.
Infatti gli insegnamenti di questa antica tradizione ci offrono l’occasione di comprendere che l’equilibrio e la salute di corpo e mente sono determinati dell’equilibrio degli elementi che ci compongono.
Questi elementi sono terra, acqua, fuoco, aria ed etere; rappresentano le qualità energetiche relative alle varie funzioni fisiche, centri vitali (chakra), caratteristiche emotive e mentali.
Sono in ognuno di noi e nella proporzione in cui sono presenti, determinano la nostra costituzione di base.
Inoltre l’equilibrio di questi elementi varia ciclicamente, in base all’età e alla stagione dell’anno.
Una pratica di yoga che tiene conto di questi aspetti energetici permette di intervenire sulla causa prima di disagi e malesseri psico-fisici che sono determinati proprio della disarmonia tra questi elementi. Mentre la salute, il benessere e la gioia di vivere, si manifesteranno come facile conseguenza di un ritrovato equilibrio.

3. CAPIRE LA MOTIVAZIONE E IL NOSTRO OBIETTIVO DELLA PROPRIA PRATICA

Ognuno si avvicina allo yoga per motivi diversi e una pratica “su misura” deve necessariamente tenere conto di questo.
Non si può proporre la stessa pratica per uno sportivo che cerca concentrazione e flessibilità ad una persona che vuole risolvere un problema d’insonnia.
Le motivazioni per cui le persone si avvicinano allo yoga sono tra le più svariate e sta alla competenza ed abilità dell’insegnante saper guidare la persona, in modo che il suo bisogno venga soddisfatto.
Questo necessariamente richiede una proposta rivolta a piccoli gruppi, dove successivamente a un colloquio conoscitivo, ognuno può essere seguito con attenzione; oppure, se la situazione lo richiede, deve essere gestita in lezioni individuali.

Ognuno di noi ha una natura individuale, unica e innata; nella misura in cui questa natura è riconosciuta e rispettata; anche attraverso una pratica calzante, che tiene conto di quanto fortemente siamo interconnessi con i ritmi della vita di cui siamo parte; questa natura si manifesta e da questo può scaturire una profonda trasformazione ed evoluzione in tutti gli ambiti della nostra vita.

Praticare lo Yoga su Misura è un’occasione per dischiudere la bellezza, il benessere, la gioia che sono in noi; manifestare il più elevato potenziale, per in nostro beneficio e per quello degli altri.

Se ti è piaciuto questo articolo ti aspetto sulla mia pagina: https://yogasumisura.it/portfolio-articoli/flavia-acevedo/.

Condividi sui tuoi social ciò che ti ho trasmesso, per il bene comune.

Non è la persona che si deve adattare allo yoga, ma lo yoga che deve essere adattato alla  persona”                

                                                                                                                              T.Krishnamacharya

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *